La mia brillante carriera

Un libro e  l’omonimo film di Gillian Armstrong, con una trama sempre attuale, quella di una ragazza che  non vuole sposarsi, alla quale gli uomini interessavano ben poco e che preferiva dedicarsi alla scrittura e all’arte, andando contro la famiglia e la società bigotta dell’Australia di fine Ottocento. Deliziosa la vita di questa protofemminista, desiderosa di dedicarsi ad arte e cultura, con tanto di ostacoli, e finale edificante, perché rinuncia comunque a sposarsi per perseguire il suo sogno.
Una storia attuale, perché ancora oggi se ti comporti così ti senti dare dell’egoista, della donna incompleta, della donna che non può vivere solo di lavoro, cultura e viaggi (sono le tre cose più belle della vita, non ne vedo altre che possano stare a questa altezza..), della cozza che ragiona così perché racchia come è nessun uomo la vuole altrimenti si sposerebbe eccome (perché è così difficile credere che gli uomini e tutti gli annessi e connessi possono anche non interessare ad una donna?), della bisbetica e della stronza che si permette di essere acida con l’altro sesso quando non dovrebbe.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: