The Women

Remake di un classico anni Trenta di George Cukor, è un film tutto intepretato da donne (l’unico maschietto che si vede, nel finale, è un neonato!) che racconta varie storie al femminile di oggi, da quella di Mary, che di fronte al tradimento del marito reagisce dando uno scossone alla sua vita lavorativo e personale, a quella di Sylvia, donna in carriera di fronte a compromessi devastanti, da quella di Edie, creativa che vede il massimo della realizzazione nella maternità, a quella di Alex, gay dichiarata.
Un film molto parlato, molto patinato, che strizza l’occhio a Sex and the city, che parla di carriera, mamme, case, tradimenti e seduzione (Eva Mendes, la maliarda, è notevole), moderno ma non anticonformista, con belle attrici (che bello rivedere Meg Ryan, Annette Benning e Candice Bergen, per citarne solo tre), che si lascia vedere con simpatia, anche se a tratti un po’ troppo recitato. Tra l’altro, il film originale fu sceneggiato e scritto da tre donne, Anita Loose, Claire Boothe e Jane Murfin, che negli anni Trenta comandavano come scrittrici e soggettiste nella Hollywood dell’epoca. non è un caso infatti che in quel decennio i personaggi femminili del cinema americano erano indipendenti, anticonformisti, scomodi, nulla a che vedere con le casalinghe del dopoguerra in poi. Abbiamo dovuto aspettare il femminismo per riavere al cinema delle donne che non aspiravano solo al matrimonio e ai figli.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: