Kasha Jacqueline Nabagesera

Kasha è stata premiata ad ottobre a Ginevra con il premio Martin Ennals per la sua attività a favore dei diritti delle persone omosessuali e transgender nel suo Paese, l’Uganda, dove gli omosessuali e le lesbiche rischiano l’ergastolo e dove lei stessa è stata messa all’indice.
Giusto per ricordare che i diritti umani sono una battaglia da combattere sempre e comunque, e non si può mai imporre un pensiero unico, come l’eterosessualità obbligatoria come unico modello di vita.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: