Le dee lesbiche

La prima dea che viena alla mente e’ Artemide/Diana, dea che amava circondarsi di donne come Britomartis, Cyrene, Atalanta e Anticleia. Amava la dea lunare Dictynna (spesso identificata con Britomartis) e trascorreva con lei tanto tempo che gli uomini pensavano fossero una dea sola (secondo Callimaco).
Le ninfe amate sono Daphne, Amethyst, Taygete e Callisto. Come Artemide Orthia, era venerata da devoti gay e lesbiche a Sparta. Come Artemide Pergaea compare negli inni della poeta lesbica Damophyle di Pamphilia (contemporanea di Saffo) che guido’ un cerchio di donne che amano le donne.
La mitologia greca include anche la storia FtM di Iphis e Ianthe, due donne innamorate. Iphis fu trasformata in un uomo e si sposarono. Saffo invoco’ Afrodite per conquistare l’amore di una donna. Il suo inno ad Afrodite e’ l’unico tra i suoi poemi che ci e’ giunto completo. La sua comunita’ di donne era devota ad Afrodite e alle tre Grazie.
La dea Afrodite Anosia era celebrata nei riti lesbici in Tessalia. Helen era il nome di una dea venerata ad Argos e Sparta, invocata per le unioni fra donne. Pallas (o Pallade) era l’amante di Athena e si fuse con lei. La coppia divento’ presto conosciuta come Pallas Ahtena (Pallas quindi come epiteto di Atena). Un’altra ninfa amata da Atena fu Chariclo. Saffo disse che Leto (dea della notte) e Niobe erano state amanti prima di diventare madri. Le Pleiadi sono associate con l’amore fra donne nelle sue poesie.
Nei testi magici Greco-egiziani di Alessandria, le Erinni erano invocate all’interno di incantesimi d’amore lesbico. La relazione tra le dee Baubo e Demetra puo’ essere letta come lesbica, cosi’ come Ame no Uzume e Amaterasu (in Giappone) Nella mitologia Hawaiana le dee Hi’iaka e Hope erano amanti. Hi’iaka ebbe altre dee come amanti, Omeo e Pauo-Palae. La dea hawaiana Pu’uhele amo’ una donna di nome Puomaiai.
La dea Inuit, Sedna, sul fondo del mare ebbe come compagna una donna di nome Quailertetang. La dea Aurora era venerata dalle donne di Saffo a Lesbo ed era la patrona delle unioni fra donne. Un’altra dea di nome Aotis era venerata dalle sacerdotesse, amanti delle donne, Agido e Hagesichora.
La dea romana Bona Dea era venerata in una speciale cerimonia riservata alle donne e tenuta segreta agli uomini. Nell’induismo c’e’ la controversa storia della nascita di Ganesh. La versione ufficiale lo dice figlio di Parvati e Shiva. Ma un’altra versione lo ritiene figlio di Parvati e Malini.
Quest’ultima era la serva di Parvati, le cosparse il corpo di polvere profumata e olii (metodo indiano tradizionale di cura della pelle). Quando li tolse dalla pelle, come prova del suo amore per lei, li mangio’ invece di gettarli e rimase incinta di Ganesh…(un’altra versione dice che l’acqua del bagno di Parvati venne gettata nel Gange e questa poi bevuta da Malini la fecondo’…) La dea Hindu del fuoco, Arani, e’ stata vista in termini lesbici dato che in un suo rituale due pezzi di legno sono sfregati insieme per fare il fuoco e ad entrambi questi pezzi fu dato un nome femminile. Diane Mariechild, autrice del testo “Lesbian Sacred Sexuality” fa una meditazione tantrica buddista durante il sesso per sperimentare la sua amante come se fosse la dea Tara. Nel Woodoo, la lwa Erzulie Dantor e’ la patrona delle lesbiche. A Cuba l’orisha (divinita’) Inle o Erinle e’ la patrona delle lesbiche o delle trans donne. Oshun e’ un’altra orisha venerata dalle lesbiche. Nella poesia di Audre Lorde “The winds of Orisha” c’e’ un verso che dice “the beautiful Oshun and I lie down together / in the heat of her body truth my voice becomes stronger.” Nel 1989-1990, JoAnn Loulan si occupo’ di una ricerca tra quasi 600 lesbiche e si evidenzio’ una preferenza assoluta per la dea Diana, seguita da Afrodite e Athena al terzo posto.
Un testo molto utile per approfondire l’argomento e’ : Cassell’s Encyclopedia of Queer Myth, Symbol, and Spirit: Gay, Lesbian, Bisexual, and Transgender Lore (London, 1997). Un altro bellissimo testo e’ quello di Vicki Noble “la dea doppia”, ne trovate una bella recensione sul sito dell’universita’ delle donne : http://www.universitadelledonne.it/dea%20doppia.htm

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: