Thelma e Louise

Sono passati vent’anni dall’uscita al cinema di questo inno on the road alla libertà fino alle sue più tragiche conseguenze, di questa storia in cui finalmente le donne si ribellano allo strapotere maschilista, basti pensare alla scena del camionista molestatore che si ritrova con il tir distrutto per aver detto delle sconcezze che tanti uomini pensano che sia loro diritto dire a noi donne (a me è capitato un tizio ben vestito in moto che mi ha detto una frase disgustosa: scommetto che era un padre di famiglia…).
C’è ancora tanto bisogno di Thelma e Louise oggi, magari con un finale migliore, perché questo riflusso che si sente in giro fa schifo e tanto. Una loro cuginetta efficace è Lisbeth Salander della trilogia Millenium, ma Thelma e Louise erano meno tormentate. E quella scena in cui ballano al ritmo di Ballade of Lucy Jordan sullo sfondo del deserto è da manuale.
Detto questo, deve esserci un’alternativa tra fare le serve e gli zerbini e schianarsi in auto nel canyon per non dover rinunciare alla propria libertà. Ogni donna deve trovarla.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: